• Dom. Gen 29th, 2023

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

Accordo tra il Comune di San Donà e il Conservatorio di Venezia – A primavera i primi concerti dei solisti e dell’orchestra sinfonica

DiRedazione

Dic 20, 2022

Firmato l’accordo tra il Comune di San Donà di Piave e il prestigioso Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia che prevede la possibilità di progettare insieme attività musicali da svolgersi al Teatro Metropolitano Astra e in altri spazi che verranno individuati in città, rendendo protagonisti i giovani musicisti tra musica classica, jazz, musica moderna.
Già in programma per la primavera prossima un concerto dei solisti selezionati durante l’anno accademico con l’orchestra sinfonica del Conservatorio, senza escludere altri appuntamenti che saranno condivisi.

Presenti alla firma, oltre al sindaco Andrea Cereser e all’assessore alla cultura Chiara Polita, il direttore del Conservatorio veneziano Roberto Gottipavero e i rappresentanti della Consulta degli Studenti Manuel Dal Bianco e Maria Paulon che sono stati i promotori dell’iniziativa.
“Siamo felici che il Comune abbia aderito al nostro progetto – dichiarano – Per noi studenti con l’ambizione di fare della musica la nostra professione, è importante poter fare concerti e avere l’opportunità di esibirci anche fuori dal Conservatorio. È un modo per sperimentare anche le nostre stesse possibilità in nuovi contesti”.

“Ringrazio l’amministrazione comunale che ha voluto cogliere questa opportunità – dichiara il direttore del Conservatorio Roberto Gottipavero – L’idea, partita dai nostri ragazzi, è stata subito da noi accolta e sostenuta, dal momento che San Donà si è resa disponibile per un percorso di condivisione e di progettualità in cui portare la nostra musica, che non sarà solo quella classica o del repertorio antico ma potrà sconfinare anche nel jazz, nell’elettronica e nel contemporaneo”.

“Sono certo che sapremo coinvolgere l’intera città in questo progetto per San Donà, che ha un respiro di carattere metropolitano – commenta il sindaco Andrea Cereser – Sono convinto che, essendo nato da dei giovani studenti che domani saranno dei solisti o degli orchestrali professionisti, sarà capace di catalizzare l’attenzione anche di altri giovani che vorranno avvicinarsi al mondo della musica”.

“L’accordo con il Conservatorio Benedetto Marcello è un passo di cui siamo molto orgogliosi – spiega l’assessore alla cultura Chiara Polita – perché mette insieme arte e cultura da un lato, e studio e professione dall’altro, rendendo protagonisti i giovani. È un’opportunità di formazione straordinaria per i ragazzi e un’occasione importante per la nostra città che avvia una collaborazione con un’istituzione così prestigiosa come il Conservatorio di Venezia”.

Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi