• 7 Marzo 2021 12:23

VOCE DEL NORD EST

ONLINE – 24 ore su 24

LE PAGELLE DI STERA – UDINESE vs ATALANTA : 1-1

DiStera

Gen 20, 2021

LE PAGELLE DI STERA

UDINESE vs ATALANTA : 1 – 1
20/01/2021

MUSSO: 6,5
Decisivo su Maehle prima e Toloi poi. Puntuale e preciso sulle palle alte.
S O L I D O

BONIFAZI: 6
Efficace negli interventi, dovrebbe forse a volte evitare troppo palleggio in zona difensiva. Se la perdi sai mai a chi arriva.
S I C U R O

BECAO: 6
Fa a spallate con chiunque gli giri attorno, efficacemente.
V O L I T I V O

SAMIR: 6
Gli riescono quasi tutti gli interventi in anticipo si porta palla avversari, oggi però è limitato a difendere senza poter spingere sulla fascia.
C O N C R E T O

STRYGER LARSEN: 6
Schiacciato in difesa dal pressing bergamasco, si destreggia bene nella fase di contenimento, molto meno propositivo del suo solito. Esce per Molina.
C O M P R E S S O

DE PAUL: 6
Meno “in palla” del solito, anche perché l’avversario lascia davvero pochi spazi. Sbaglia anche molti passaggi.
D I S I N N E S C A T O

ARSLAN: 6
Dura oggi mettere ordine in un centrocampo saldamente in mano agli avversari, ma il turco fa del suo meglio. Lascia il posto a De Maio.
I N C I S I V O

MANDRAGORA: 5
Molto al di sotto di quanto si possa pretendere da un giocatore nell’orbita Juventina. Esce per Walace.
N O C I V O

ZEEGELAAR: 6
Non gli si può chiedere nulla oltre ai suoi evidenti limiti. Argina i danni e non commette errori decisivi.
O N E S TO

PEREYRA: 6,5
Pronti via e si inventa il vantaggio friulano con una bella azione solitaria. Rimane quasi l’unico a fare da raccordo tra le due metà campo friulane, reggendola tutta la partita.
B A S I L A R E

LASAGNA: 5
Non credo di dire cose nuove se dico che anche oggi ha concluso davvero poco o nulla. A volte si scartava da solo…
I M B A R A Z Z A N T E

WALACE: s.v.
Rileva Zeegelaar ma dura poco in campo, esce per dolori alla schiena. Al suo posto Deulofeu.

DEULOFEU: 6
Entra al posto dell’infortunato Walace e riesce a rendere meno asfissiante la pressione della Dea.

DE MAIO: s.v.
Subentra ad Arslan.

MOLINA: s.v.
Entra per Stryger.

IL MISTER: 6
Gotti mette in campo il meglio (quasi) a disposizione per provare a invertire la rotta e salvare la panchina. Purtroppo illude il goal lampo di Pereyra, i bergamaschi schiacciano i friulani nella propria metà campo per gran parte del match. Prova a fare cambi illuminanti, ma non ottiene nulla se non contenere l’avversario.
S T A T I C O

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI

ARBITRAGGIO : 3
Il rigore non dato oggi, nell’epoca del VAR, non ha giustificazioni plausibili se non quella metterci la malafede. Con Giacomelli al VAR poi, serve aggiungere altro? Arbitraggio a senso unico…OSCENO

LA SINTESI: GOLLINI SCHIACCIA PEREYRA, CALVARESE SCHIACCIA L’UDINESE
Recupero della 10^ giornata, rinviata per maltempo e impraticabilità del campo. Udinese in serie negativa da oramai troppe giornate e con la panchina traballante che affronta un Atalanta in cerca di punti per salire verso l’alta classifica. Pronti via e Pereyra si inventa un azione che lo porta a scavalcare Gollini dopo meno di un minuto! Le premesse per fare bene ci sono. Le squadre si affrontano a viso duro, con l’Atalanta molto meglio nel palleggio. Muriel calcia una punizione sui seggiolini della nord, Pozzo manda uno stewart a verificare (se rompi paghi..). Atalanta che tiene il pallino di gioco e friulani che non riescono a tenere palla. La Dea spinge e Musso salva con una parata delle sue su Maehle. Clamorosa decisione di Calvarese che non assegna un rigore per fallo di Gollini su Pereyra, scandaloso nell’epoca del VAR. Muriel dal canto suo non sbaglia e pareggia i conti al 44′. Primo tempo che finisce con le recriminazioni friulane e la consistenza bergamasca a fare da bilanciere. Nessun cambio al via del secondo tempo. Cambia Gotti, entra Walace per Mandragora. Gasperini si gira verso la panchina e dal cilindro pesca Ilicic, Zapata e Gosens (così per dire…) nel tentativo di dare il colpo di grazia ad una Udinese troppo chiusa. Grosse le difficoltà dei friulani a tenere palla, il pressing nei nerazzurri è asfissiante. Dura pochi minuti la partita di Walace, costretto ad uscire per infortunio, una botta alla schiena. Al suo posto entra Deulofeu, con conseguente rimodulazione della squadra in campo, nella speranza di togliersi l’Atalanta da dosso, cosa che in effetti sembra funzionare. Si allungano le squadre, entrano De Maio e Molina. Minuti finali in sostanziale equilibrio ed equa divisione della posta.

ATALANTA : GOLLINI 6, TOLOI 6.5, ROMERO 6.5, PALOMINO 6, HATEBOER 6(GOSENS 6), PESSINA 6, DE ROON 6, MAEHLE 6, MALINOVSKYI 6.5(FREULER s.v.), MIRANCHUK 6(ILICIC 6), MURIEL 6.5(ZAPATA 6)

Stera

Stefano SERAFINI, alias STERA, direttore di VOCEDELNORDEST.IT email : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi