• Lun. Nov 29th, 2021

VNE

online 24 ore su 24

LE PAGELLE DI STERA : UDINESE vs BOLOGNA : 1-1

DiStera

Mag 8, 2021

LE PAGELLE DI STERA

UDINESE vs BOLOGNA : 1 – 1
08/05/2021

MUSSO: 5,5
Grande intervento nel primo tempo sull’indomito Palacio. Commette una assurda ingenuità su Palacio che costa rigore e risultato ai friulani.
D E T E R M I N A N T E

BONIFAZI: 6,5
Molto bene come centrale difensivo, dall’uscita di Becao messo a destra commette qualche sbavatura di troppo ma in più di una occasione salva i suoi dall’imbarcata.
E N E R G E T I C O

BECAO: 6,5
Padrone della sinistra arretrata friulana, esce per infortunio al 41^ minuto. Al suo posto De Maio.
A F F I D A B I L E

NUYTINCK: 6
Festeggia oggi le 100 presenze in bianconero il leader olandese. Inappuntabile come sempre negli interventi.
R A S S I C U R A N T E

MOLINA: 5
Una giornata cominciata bene e conclusa molto male. Non particolarmente ispirato, regala un pallone che gli avversari sfruttano al meglio anche grazie al connazionale Musso.
A B U L I C O

DE PAUL: 7
Si regala una rete sontuosa con un dribbling in area di altri tempi, ma fatica a rendersi protagonista contro gli attenti felsinei pur non mollando mai.
C O M U N Q U E D E C I S I V O

ARSLAN: 6,5
Prestazione di carattere del turco, sempre ad incitare i suoi. Esce per Forestieri.
A P P A S S I O N A T O

WALACE: 6
Cresce nel gioco e nella sostanza il brasiliano, ordinato e sempre presente nelle azioni friulane nonostante i suoi ritmi bassi.
C O N C R E T O

STRYGER LARSEN: 6,5
Spinge sulla fascia senza soluzione di causa e copre a dovere in fase difensiva.
I S P I R A T O

PEREYRA: 6
Piuttosto assente dal vivo del gioco, offre scampoli di classe e poco altro.
I M B A L L A T O

OKAKA: 5,5
Tanti falli subiti (dall’ex Danilo) ma palloni giocati quasi zero.
I M P A L P A B I L E

DE MAIO: 6
Rileva l’infortunato Becao senza farlo rimpiangere.

FORESTIERI: s.v.
Entra al posto di Arslan e spreca una buona occasione.

IL MISTER: 5,5
Conferma i 10 contro la Juve, con Musso che prende il posto di Scuffet. Poca voglia di rischiare forse? La squadra di fatto è ben messa in campo, si intravedono trame di gioco oramai assimilate a memoria. Costretto a sostituire Becao, mette De Maio al centro della difesa spostando Bonifazi a destra. Ci vogliono 38 minuti del secondo tempo per vedere il secondo cambio, dopo che il Bologna ne ha già fatti 5! Così non va bene…se poi pensi che alla fine sono arrivati al tiro una volta sola!
I N D E C I S O

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI

LA ROSA : 5
E’ evidente, arrivati a 40 punti, che la rosa di quest’anno più che alla salvezza non poteva aspirare. Nomi che non hanno reso (Pussetto, Deulofeu, Llorente su tutti) non giustificano le scelte fatte dalla società. Fortuna che ancora per quest’anno c’era Rodrigo, ma dal prossimo anno?

LA SINTESI: Un pareggio dal gusto amaro
Pomeriggio di calcio al Friuli. Di scena il Bologna di Mihailovic, sulla carta una partita da gustarsi senza grossi patemi di classifica essendo le due compagini appaiate a 39 punti. Gotti ritrova Musso, se i valori sono giusti questa formazione dovrebbe avere vita facile contro i petroniani rossoblue, ma non essendo il calcio scienza giusta, largo al campo per la sentenza. Squadre in campo con le divise ufficiali (finalmente) e campo in condizioni ottimali. Primi minuti di calcio giocato da entrambe a viso aperto. Più concreti i felsinei che all’11^ minuto trovano la via della rete, fortunatamente sulla conclusione a botta sicura di Barrow il bianconero Becao ci mette il piede e manda in corner. Bianconeri che arrivano al tiro addirittura con Nuytinck che dalla distanza impegna Skorupski. Rodrigo al 24^ minuto si inventa uno slalom in area che neanche Tomba (visto che di bologna parliamo…) dei tempi migliori, e porta avanti i suoi! Quanto ci mancherà il capitano. Episodio dubbio in area dei veltri, con Molina fermato con un braccio alto al 36^ mentre entrava in area. Nessun consulto VAR. Al 41^ Becao esce per infortunio, lo sostituisce l’ex di turno De Maio. Grossa leggerezza di De Paul a centrocampo che favorisce il contropiede felsineo, Musso salva su Palacio, quarantenne di ferro, garantendo ai friulani il primo tempo in vantaggio. Primo tempo a ritmi blandi e molte ripartenze.
Una magia di RDP manda i friulani negli spogliatoi in vantaggio. Stessi 22 in campo alla ripartenza. Bologna motivato che prova subito a trovare la via del pareggio. Al 15^ Mihailovic mette forze fresche al posto dei deludenti Schouten Barrow e Skov Olsen, entrano Orsolini Sansone e Svanberg. Momento favorevole ai friulani tra il 25^ e il 27^ minuto, sprecate due buone occasioni con Okaka prima e Arslan dopo. Molto possesso palla ma poca concretezza in questo secondo tempo. Al 34^ dentro anche Juwara e Poli per i rossoblue. Molina sbaglia tutto e lancia i rossoblue in porta, Musso maldestro su Palacio e rigore per gli uomini di Mihailovic. Soliti regali in casa udinese. Orsolini non sbaglia, e pareggia dal dischetto. Solo adesso Gotti pensa di mettere forze fresche in campo con Forestieri al posto di Arslan. Il Bologna mette alla corda i friulani, Musso salva in corner su una conclusione dalla distanza. Il dato di fatto alla fine dei 90^ regolamentari è che oltre alla conclusione di RDP l’Udinese ha fatto ben poco per vincerla…

BOLOGNA : SKORUPSKI 6, TOMIYASU 6, DANILO 5.5, SOUMAORO 6, DIJKS 5.5(POLI s.v.), SORIANO 5.5, SCHOUTEN 5.5(SVANBERG 6), SKOV OLSEN 5.5(ORSOLINI 6.5), VIGNATO 6(JUWARA s.v.) , BARROW 5(SANSONE 6), PALACIO 6.5

Stera

Stefano SERAFINI, alias STERA, direttore di VOCEDELNORDEST.IT email : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi