• Mer. Lug 6th, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

UDINESE vs SPEZIA : 2-3 – Le pagelle di STERA

DiStera

Mag 14, 2022

LE PAGELLE DI STERA

UDINESE vs SPEZIA : 2 – 3

14/05/2022

SILVESTRI: 6,5
Tre reti alle spalle nonostante abbia parato il parabile!
P I E G A T O

PEREZ: 5,5
Il meno peggio del trio arretrato, ma insufficiente comunque. Che la testa sia già a Madrid!?!?
S U P E R F I C I A L E

MARI’: 5
Partita da dimenticare per lo spagnolo, spesso in ritardo sul pallone. Scarso in marcatura, deconcentrato e svagato.
I M P E R V I O

NUYTINCK: 5
Anche lui oggi si è dimostrato non all’altezza (leggasi svogliato) soffrendo in maniera eccessiva l’attacco più forte in europa che fino ad oggi si era tenuto nascosto (si scherza!!!!). Esce per l’esordio di Benkovic.
D I S T R A T T O

MOLINA: 6
Sono sette le reti stagionali, quella di oggi una vera perla. Ci prova più di qualche volta a raddrizzare la partita ma non ha fortuna (e non solo quello).
S O B R I O

PEREYRA: 5
Parte bene ma finisce con l’affondare assieme alla squadra. Esce per Arslan.
I N N O C U O

WALACE: 5,5
Dopo aver impressionato gli addetti ai lavori con le ultime prestazioni, è ritornato a giocare sui livelli a lui congeniali. Lento, scontato, elementare.
P R E V E D I B I L E

MAKENGO: 5.5
Poco stimolato, piuttosto in ombra la sua gara odierna. Esce per Samardzic.
S V O G L I A T O

UDOGIE: 5
Dovrebbe ricordarsi di marcare l’avversario quando è nella propria area! Fiacco sulla fascia, disattento e non motivato. Esce per Soppy.
S M O N T A T O

PUSSETTO: 5.5
Parte bene, mettendoci grinta e voglia, ma dura davvero poco. Esce per Nestorvski.
A T T I V O

DEULOFEU: 6,5
Uno dei pochi a non arrendersi mai. Assist anche all’ultimo secondo. Ma non basta.
C O E R E N T E


NESTOROVSKI: 5,5
Rileva Pussetto ma non sa far valere la sua esperienza.

SAMARDZIC: 6
Entra al posto di Makengo tentando di creare gioco, ma oggi non è proprio giornata.

ARSLAN: 6
Subentra a Pereyra rendendosi poco intraprendente.

SOPPY: s.v.
Sostituisce Udogie.

BENKOVIC: s.v.
Quinto cambio al posto di Nuytinck per il suo esordio in Serie A.

IL MISTER: 5,5
Sopperisce all’assenza per squalifica di Becao con Perez a destra e Nuytinck a sinistra. Pussetto scelto a fianco di Deulofeu in avanti, con Beto e Success ancora non disponibili. Non trasmette la dovuta motivazione ai suoi. Perdere in casa consecutivamente con Inter, Salernitana e Spezia quando ormai hai la salvezza in tasca è da allenatore qualunque, i vincenti non si fermano davanti a nulla e nessuno!
S G O N F I A T O

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI
Irrispettosi : 4
Mancare di rispetto non una, non due ma tre volte, non è giustificabile!


LA PARTITA:
Partita di congedo dal proprio pubblico per i friulani, in cerca solo di conferme e continuità ed in cerca di due punti che significherebbero la miglior prestazione in campionato degli ultimi nove anni. Spezzini in cerca di punti salvezza per confermarsi nella massima serie dopo un inizio di stagione poco promettente! Molto sbilanciata la formazione spezzina. Potenzialmente ultima al Friuli per molti : Deulofeu (che ha ambizioni insostenibili per i friulani), Pereyra (con la voglia di tornare in Argentina), Marì (stipendio fuori parametro bianconero), Molina (oggetto pregiato del prossimo mercato), Perez (in prestito dall’Atletico Madrid) mentre Pussetto, Zeegelaar, Arslan, Santurro, Nestorovski e Larsen sono in scadenza di contratto. I 63 milioni di attivo e la retrocessione del Watford dovrebbero (potrebbero) portare interessanti novità in terra friulana. Sicuramente la dirigenza avrà molto lavoro per preparare una Udinese competitiva per il prossimo campionato.

STATISTICHE:
Nessun pareggio in tre sfide di Serie A TIM tra Udinese e Spezia: dopo una vittoria dei liguri alla Dacia Arena per 2-0 il 30 settembre 2020 (primo storico successo dello Spezia in Serie A TIM), i friulani hanno vinto i due confronti successivi sempre per 1-0 (incluso il match d’andata lo scorso 12 settembre). Dopo una striscia di sei match senza sconfitta al Friuli (4V, 2N), l’Udinese ha perso le due gare interne più recenti – in questo campionato non è mai arrivata a tre sconfitte casalinghe di fila. Gli aquilotti sono penultimi per tiri in campionato, 359, contro i 473 delle zebrette. Ultimi invece per cross effettuati, 152, contro i 161 dei friulani. Friulani ultimi in Serie A per km percorsi! Curiosamente sono a pari punti per i fuorigioco, prima del match odierno.

SINTESI: RIDICOLI e IRRISPETTOSI!
Bianconeri in maglia ufficiale, acquilotti in tenuta nera. Buona la cornice di pubblico e giornata fresca in quel di Udine. Subito avanti lo Spezia che al 2° minuto con Manaj va al tiro, che esce alla sinistra di Silvestri. Per ora si gioca ad una porta sola, Gyasi al tiro al 4°, Silvestri blocca a terra. Manaj si invola sulla fascia destra e superando Marì mette al centro per Agudelo che mira alla porta, bravo Silvestri a salvare in corner. Pereyra e Pussetto duettano in area all’11°. Il cross del tucu purtroppo non viene sfruttato dai compagni. Marì di testa da corner colpisce bene ma la chiude troppo, pallone che esce alla destra di Provedel al 15°. Giallo per Nuytinck al 17° per simulazione in area spezzina. Perez in area servito da Pereyra calcia debolmente contro Makengo, libera la difesa spezzina al 23°. Subito dopo ancora Perez al tiro, difesa che salva in corner. Bravo Deulofeu a crossare al 25° per Udogie che di testa impegna Provedel. Ma la palla respinta dal portiere arriva sul sinistro di Molina che incrocia la traiettoria e mette la palla in rete per il vantaggio friulano. Esce Reca al 30°, infortunato, al suo posto Ferrer per Thiago MOTTA. Bellissima azione sulla sinistra di Ferrer che mette un cross perfetto per Verde che al volo non perdona, pareggio degli aquilotti, Udogie decisamente in ritardo. Agudelo al 39° impegna Silvestri dalla distanza. Deulofeu al 41° si invola verso l’area spezzina ma sbaglia il controllo e consente alla difesa di chiuderlo. Risponde subito Verde che sull’altra sponda trova un Silvestri attento e bravo ad anticiparlo. Al 45°, su cross di Nuytinck, Provedel in uscita si scontra in volo con Pussetto. Scontro violento che mette i due k.o. Dopo le cure del caso, si riprende per giocare i due minuti di recupero decisi dall’arbitro Aureliano. Ne nasce un azione sulla quale Ferrer scavalca Marì (ingenuo nel suo intervento) e serve Gyasi che quasi indisturbato colpisce a rete per il raddoppio spezzino. Ingenuità pagata a caro prezzo. Finisce un primo tempo che lascia l’amaro in bocca, con questo atteggiamento friulano con squadre in lotta salvezza che personalmente ritengo poco serio. Seconda parte di gara che comincia con gli stessi 22 in campo. Dopo solo due minuti Spezia che colpisce ancora! Verde mette per Maggiore che solitario in area colpisce indisturbato e mette alle spalle di Silvestri. Ridicoli! Si preparano ad entrare Nestorovski e Samardzic, giustiziere degli aquilotti nella partita di andata. Escono Makengo e Pussetto al 52°. Al 53° Molina servito da Nestorovski calcia bene, Provedel fa suo il pallone. Nestorovski dal 60° ci prova due volte, ma la difesa spezzina si salva. Partita che viaggia su ritmi strani, liguri in controllo, friulani poco vogliosi di ribaltare la figuraccia che stanno rimediando davanti ai propri tifosi. Molina prova a fare tutto da solo al 63° ma viene chiuso. Al 66° escono Verde per Antiste e Bertola (al suo esordio) per Agudelo. In questi minuti sembra interessi a pochi bianconeri provare ad accorciare sull’avversario. Molina e Nestorovski i più motivati. Walace al tiro dalla distanza al 73°, tiro innocuo che finisce tra le braccia di Provedel. Dentro Soppy e Arslan al 75°. Molina all’81° spreca due occasioni consecutivamente davanti alla porta! All’82° dentro Salcedo e Kovalenko, usciti i tre marcatori spezzini: Quasi una presa in giro per i bianconeri, della serie per battervi non servono! Friulani sterili in manovra. Non può bastare la giustificazione “motivazioni” per una partita come questa! Arriva all’86° l’esordio in Serie a per il giovane bianconero Benkovic. Marì all’88° conclude al volo su assist di Deulofeu, facile presa per Provedel. Arriva anche il rigore per lo Spezia al 90° per fallo di Perez su Kovalenko. Vibranti proteste bianconere (hanno senso sul 3 a 1?) ma Manaj decide di spedire il pallone in curva. Ciò nonostante la figuraccia bianconera rimane! Marì si guadagna mezzo punto in pagella segnando al 94° il 2 a 3 su punizione di Deulofeu. Scendono i fischi sui bianconeri allo scadere del secondo tempo. Questi tifosi meriterebbero una squadra vera e non dei business men in pantaloncini corti! Oggi mi sento di giudicarli per quello che ho visto, non per quello fatto prima di raggiungere la salvezza, lo sport richiede altro! Dispiace vedere per l’ennesima volta il Friuli violato e i tifosi sbugiardati!

SPEZIA: PROVEDEL 6.5, AMIAN 6.5, ERLIC 5.5, NIKOLAOU 6, RECA 5.5 (FERRER 7.5), MAGGIORE 7 (KOVALENKO s.v.), KIWIOR 6, VERDE 7 (ANTISTE 6), AGUDELO 6 (BERTOLA 6.5), GYASI 7 (SALCEDO s.v.), MANAJ 6

Stera

Stefano SERAFINI, alias STERA, direttore di VOCEDELNORDEST.IT email : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi